Tinture madri

Latintura madre (TM) o estratto idroalcolico è un preparato erboristico molto utilizzato in fitoterapia. Questo rimedio permette di concentrare le proprietà curative delle piante in una forma liquida, che può essere conservata a lungo e utilizzata in modo comodo e pratico. Grazie alla sua alta concentrazione di principi attivi la tintura madre garantisce un'azione terapeutica efficace e rapida. Inoltre, la possibilità di dosare con precisione la quantità di tintura madre da utilizzare consente di personalizzare il trattamento in base alle esigenze individuali del paziente. Per questi motivi, la tintura madre rappresenta una scelta ideale per chi desidera avvalersi delle proprietà benefiche delle piante in modo naturale ed efficace.

La tintura madre: rimedio naturale storico

Le origini della tintura madre risalgono all'antichità, quando le piante venivano utilizzate per scopi terapeutici e curativi. Le prime testimonianze dell'utilizzo delle tinture madri risalgono all'antico Egitto, dove i sacerdoti utilizzavano estratti alcolici per preparare rimedi medicinali. Nel corso dei secoli, questa pratica si è diffusa in tutto il mondo, con diverse culture che hanno sviluppato le proprie tecniche di preparazione e utilizzo delle tinture madri. Oggi, la tintura madre è ampiamente utilizzata nella fitoterapia e nella medicina naturale.

Che cos'è la tintura madre?

La tintura madre è considerata unintegratore alimentare. La tintura madre è un rimedio erboristico ottenuta tramite l'estrazione idroalcolica di materiale vegetale fresco, mediante macerazione a freddo in una soluzione di acqua e alcol. Questa preparazione è il punto di partenza per molti altri preparati erboristici e galenici, ed è chiamata "madre" perché può essere ricavata da tutte le erbe e piante officinali. Le tinture madri si ottengono lasciando macerare lentamente a freddo la parte della pianta comunemente utilizzata (foglie, fiori, radici, cortecce, semi, resine), in modo da estrarre e conservare le sue proprietà. Da ogni specie vegetale si può ottenere una specifica tintura madre, con le stesse attività della parte vegetale utilizzata. 

La tintura madre è un estratto di tipo erboristico, ovvero ottenuto da piante medicinali, che contiene inalterato ilfitocomplesso della pianta. Questo significa che tutti gli attivi presenti nella pianta originale sono presenti anche nella tintura madre. 

Le proprietà e le indicazioni d'uso della tintura madre sono le stesse della specie vegetale da cui deriva. In altre parole, ogni pianta ha le sue specifiche proprietà terapeutiche e la tintura madre ne conserva tutte le caratteristiche.

Tintura madre: droga e tempo balsamico

In fitoterapia, con il termine "droga" si identifica la parte della pianta utilizzata per la preparazione erboristica. Le droghe principali possono essere rappresentate dalla pianta intera, come radici, fusto e foglie, o solo da alcune parti come la parte aerea, radici, foglie, fiori, semi, frutti, corteccia e resine. La presenza e la concentrazione dei principi attivi in una "droga" dipendono dalla fase vegetativa della pianta. Pertanto, la raccolta delle piante deve essere effettuata in base alla specie, al suo ciclo vegetativo e alla parte che ci occorre. La raccolta della droga viene effettuata in un periodo ben preciso detto "tempo balsamico". In questo modo si garantisce la massima efficacia terapeutica della droga e la massima concentrazione di principi attivi.

Come si prepara la tintura madre?

La preparazione della tintura madre è un processo che richiede molta attenzione e precisione. Tutte le tinture madri di Erboristeria I Girasoli sono prodotte seguendo le rigideindicazioni della Farmacopea Europea. La tintura madre viene ottenuta attraverso la macerazione della pianta fresca in una soluzione di acqua e alcool per 21 giorni. Durante questo periodo, la soluzione idroalcolica viene scossa più volte per facilitare l'estrazione di tutti i composti attivi. La preparazione prevede l'eliminazione di tutti i residui inerti per ottenere un preparato contenente la più ampia gamma e la più elevata concentrazione di principi attivi. Per garantire la massima concentrazione di attivi nel prodotto finale,la spremitura del residuo avviene attraverso una tecnica innovativa che permette l'estrazione a temperatura ambiente. In questo modo, si estraggono anche i principi attivi termolabili e volatili che nel processo produttivo tradizionale vengono dispersi. Il risultato è una tintura madre più ricca e concentrata in attivi.

Vantaggi della tintura madre rispetto ad altre forme farmaceutiche

Vantaggi rispetto alla tisana

La tintura madre è una preparazione liquida che contiene una maggiore concentrazione di attivi rispetto alle tisane. Questo perché, durante l'infusione o il decotto, il solvente utilizzato è l'acqua, il quale permette di estrarre solo i composti idrosolubili. Al contrario, grazie alle proprietà estrattive dell'alcol, le soluzioni idroalcoliche contengono anche quei principi attivi della pianta non solubili in acqua, come gli oli essenziali. 

Vantaggi rispetto alle capsule o compresse

La tintura madre è una forma farmaceutica che presenta diversi vantaggi rispetto alle capsule e alle compresse. In primo luogo, viene assorbita molto più velocemente dal corpo, garantendo un effetto terapeutico immediato. Inoltre, la tintura madre permette di aggiustare meglio il dosaggio in base alle necessità dei singoli pazienti, garantendo untrattamento personalizzato e più efficace. Infine, la tintura madre è una forma farmaceutica molto pratica che può essere utilizzata anche da chi ha difficoltà di deglutizione, garantendo un'assunzione più facile.

Come si utilizza la tintura madre? Ingestione, impacchi e frizioni

La soluzione idroalcolica può essere utilizzata in diversi modi a seconda delle necessità e del tipo di disturbo da trattare. L'ingestione è il metodo più comune ed efficace per utilizzare la tintura madre. In genere, si consiglia di diluire in mezzo bicchiere d'acqua alcune gocce di tintura madre  e assumere il composto trattenendolo in bocca per 45 secondi prima di deglutire. Questo permette al rimedio di essere assorbito rapidamente dal corpo e di agire in modo mirato sul disturbo da trattare. Tuttavia, la tintura madre può anche essere utilizzata per impacchi o frizioni localizzate. In questo caso, alcune gocce di tintura madre vengono applicate direttamente sulla zona interessata e massaggiata delicatamente per favorire l'assorbimento.

Quali sono le tinture madri più utilizzate?

Esistono numerose tinture madri disponibili sul mercato, ognuna con le proprie proprietà terapeutiche specifiche. Alcuni degli estratti idroalcolici più comuni in erboristeria sono:

  • tintura madre di echinacea: utilizzata per rafforzare il sistema immunitario e prevenire raffreddori e influenze
  • tintura madre di valeriana o escolzia: note per proprietà calmanti e sedative sono spesso utilizzate per trattare l'insonnia e l'ansia
  • tintura madre di pilosella: per drenare i liquidi in eccesso e ridurre la cellulite
  • tintura madre di calendula: per le irritazioni cutanee
  • tintura madre di tarassaco o carciofo: per depurare il fegato e favorire la digestione
  • tintura madre di fucus: per dimagrire

Questo sono soltanto alcune delle tinture madri in vendita online sul nostro sito. Scopri la nostra selezione di tinture madri e le nostre Miscele del Benessere.

Visualizzati 1-24 su 482 articoli
Loading...